Economia domestica è un termine forse passato di moda. Una volta comprendeva tutte le attività volte alla gestione della casa: dalle pulizie agli acquisti quotidiani, dalla gestione delle utenze luce e gas, agli impegni della familia.

Parlare di economia domestica oggi significa fare nostri alcuni temi come la riduzione degli sprechi, il vivere in modo sostenibile e, se vogliamo, anche il risparmiare, laddove possibile.

Stasera ci focalizziamo proprio su quest’ultimo punto, cercando di darvi qualche dritta su come ottimizzare scelte per la casa e la famiglia.

Il caro e vecchio salvadanaio
Al pari dell’economia domestica, sembra un cimelio storico della casa delle nostre nonne. Eppure la strategia del salvadanaio funziona eccome, ed è anche parecchio educativa: ponetevi una meta (acquistare un nuovo vestito, cambiare un arredo, etc) che non sia troppo impegnativa, ma non lo sia nemmeno troppo poco. Dopodichè ogni settimana rinunciate a qualcosa (anche solo un caffè) e mettete da parte qualcosa. Siate costanti, mi raccomando!

Fate acquisti consapevoli e … Temporeggiate
Chiedetevi sempre: mi serve davvero? Se siete indecisi, focalizzate l’attenzione su qualcos’altro o, meglio ancora, chiedete un parere ad un amico/a. Se fate passare un po’ di tempo, l’acquisto di impulso sarà più facilmente ponderabile.

Scrivete il quaderno delle entrate e delle uscite
Realizzate un raccoglitore in cui ordinare bollette e pratiche in corso. Come prima pagina utilizzate un foglio diviso in due dove segnare le entrate e tutte le uscite, giorno per giorno, mese per mese, dalla spesa al supermercato ai vestiti per i bambini. E’ sufficiente una settimana per accorgervi di quante spese inutili si fanno senza rendersene conto.

Carta di credito dedicata alle spese per la casa
Non serve aprire un nuovo conto, ma ad esempio è possibile chiedere una carta prepagata da ricaricare mensilmente con lo stipendio. Potrete ricaricare ogni mese con un budget preveniente da ognuno dei vostri stipendi. Vi servirà per pagare le bollette, fare la spesa al supermercato…. e magari accumulare qualche piccolo risparmio per un week end a sorpresa insieme.

Amministrare vuol dire saper distribuire le entrate
Amministrate le entrate stabilendo da subito quanto dello stipendio destinare a ciascuna voce di spesa già nota (esempio mutuo, bollette, spese scolastiche). Poi calcolate quanto vi rimane e dividetelo per 4 settimane: ecco ottenuto il vostro budget massimo per settimana.

Riscoprite cucina e fai da te
E’ vero, il tempo è sempre meno, ma che ne dite di cucinare un po’ di più o arrangiarsi sui lavoretti a casa. Soprattutto la cucina, se ben gestita, permette di risparmiare un sacco e mangiare più sano. In più avrete sempre ricette fresche, con materie prime selezionate e condimenti più leggeri. Un vantaggio anche per i bambini, che così imparano a mangiare sano sin da piccoli.