Gli indovinelli sono un bellissimo passatempo per tutta la famiglia: potete tirarli fuori quando siete in macchina, mentre aspettate il vostro turno dal medico, quando dovete riempire dieci minuti senza che sembrino un’infinità. Anzi, in tutti quei casi sono una validissima alternativa al tablet, un modo di giocare insieme allenando il ragionamento.

Gli indovinelli di Timo il folletto

I nostri amici di Portale Bambini hanno recentemente pubblicato una raccolta di indovinelli per i più piccoli, a tema. Invece del solito elenco di 10, 20 o 30 indovinelli hanno creato un’ambientazione fantasiosa: il Parco degli indovinelli, popolato da folletti della natura. C’è Timo, il folletto del bucaneve, Nina, la folletta (si dirà “folletta”?) degli anemoni e Fin il finferlo. Una compagnia colorata che propone enigmi a tema lungo un percorso: si parte con i più facili e si arriva fino a quelli impossibili, che persino i grandi faranno fatica a risolvere.

Lui è Timo il folletto:

La raccolta è divisa in due sezioni: indovinelli per bambini – che però sono indovinelli a tutti gli effetti, con tanto di titolo come da tradizione – e indovinelli logici. Questi sono enigmi per allenare la mente con numeri e ragionamento. Della sezione logica, per i bambini può andar bene la prima batteria, quella chiamata prato dei bucaneve: ci sono indovinelli sulle api, sui picchi, sulle falene e in generale sul mondo del bosco. Spesso si risolvono in modo semplice, una volta capito il trabocchetto.

ESEMPI 

Ecco due esempi presi dalla pagina per bambini:

  1. Lo strano orto dei folletti
    Nel mio orto c’è una mela con la Z. Cos’è?

  2. Similitudini
    Cosa ha in comune una farfalla con la fantasia?

Come vedete, si tratta di enigmi semplici, nati per strappare un sorriso e mettere in moto le rotelle dell’immaginazione. Tra l’altro, tutti con la loro bella soluzione al fondo della pagina.

Consigliato da Mammastyle!